Archivio Giurisprudenza

Pagina 1 di 62

T.A.R. Campania Napoli - Sentenza n. 8346 del 31/12/2021

SOGGETTI ATTIVI (L. 241/90) (Controparte contrattuale)

Il curatore fallimentare di una società già convenzionata con la ASL per l’erogazione di prestazioni sanitarie ha diritto di accedere ai documenti contabili riguardanti i crediti vantati nei confronti dell’Azienda, atteso che il fatto di essere sua controparte contrattuale è già di per sé sufficiente a fondare la posizione legittimante l’accesso [vedi Scheda Accesso della controparte contrattuale della P.A.].
 

Leggi Tutto

T.A.R. Calabria Catanzaro - Sentenza n. 2411 del 31/12/2021

LIMITAZIONI DEL DIRITTO DI ACCESSO (L. 241/90) (Accesso difensivo ex art. 24 comma 7 L. 241/99)

E' ammesso l’accesso agli atti istruttori del procedimento per l’adozione del provvedimento di divieto di detenzione di armi, munizioni e materie esplodenti ex art. 39 TULPS , rispetto al quale non è opponibile neppure un diniego parziale mediante omissis ex art. 3, comma 1, lett. b) D.M. 415/1994 se la P.A. non motiva analiticamente il pregiudizio concreto che l’ostensione arrecherebbe agli interessi tutelati dall’art. 24, comma 4, lett. c), L. 241/90 [vedi Scheda Ambito di applicazione dell'art. 24 comma 7 L. 241/90].
 

Leggi Tutto

T.A.R. Calabria Catanzaro - Sentenza n. 2397 del 28/12/2021

SOGGETTI ATTIVI (L. 241/90) - Soggetti portatori di interessi collettivi, diffusi e generali)

Un’associazione di strutture sanitarie sociali assistenziali che rappresentata, per statuto, gli interessi di categoria di dette strutture in ambito regionale ha diritto ex L. 241/90 di accedere agli atti adottati dal Comune ai fini della organizzazione e gestione del sistema integrato di interventi e servizi sociali ai sensi dell’art. 6 Legge 328/2000 [vedi Scheda Soggetti portatori di interessi collettivi, diffusi e generali].
 

Leggi Tutto

T.A.R. Campania Salerno - Sentenza n. 2919 del 27/12/2021

SOGGETTI ATTIVI (L. 241/90) - Soggetti portatori di interessi collettivi, diffusi e generali)

Non può essere accolta l’istanza di un sindacato della scuola volta ad accedere agli atti riguardanti il conferimento di un incarico professionale di formazione del personale scolastico, genericamente motivata con la necessità di “espletamento del mandato” [vedi Scheda Soggetti portatori di interessi collettivi, diffusi e generali]. L'art. 10-bis Legge 241/90 (Comunicazione dei motivi ostativi all'accoglimento dell'istanza) non si applica al procedimento di accesso documentale [sulla questione vedi Scheda Procedimento (L. 241/90 - fase istruttoria].
 

Leggi Tutto

T.A.R. Campania Napoli - Sentenza n. 8252 del 27/12/2021

LIMITAZIONI DEL DIRITTO DI ACCESSO (L. 241/90) - Diritto alla riservatezza

Se non vi è necessità di difesa che consenta di configurare l’accesso come difensivo ex art. 24, comma 7, L. 241/90, un sindacato non ha diritto di accedere agli atti di un procedimento disciplinare riguardante un appartenente alla categoria, atteso che il diritto alla riservatezza di quest’ultimo prevale sul diritto di accesso ai sensi dell’art. 24, comma 6, L. 241/90 [vedi Scheda Diritto alla riservatezza delle persone fisiche (L. 241/90)].

 

Leggi Tutto

T.A.R. Lazio Roma - Sentenza n. 13549 del 27/12/2021

DISCIPLINE SPECIALI - ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE CONTRATTUALI (Titolarità attiva)

L’imprenditore agricolo interessato ad ottenere l’assegnazione di un terreno di proprietà della Regione ha diritto ex L. 241/90 di accedere agli atti della procedura con cui detto Ente lo ha concesso a terzi, compresa la convenzione che regola i rapporti tra le parti [per la questione della titolarità attiva del soggetto che non ha partecipato alla procedura di affidamento vedi Scheda Accesso agli atti delle procedure contrattuali].
 

Leggi Tutto

T.A.R. Lazio Roma - Sentenza n. 13483 del 24/12/2021

LIMITAZIONI DEL DIRITTO DI ACCESSO (L. 241/90) - Diritto alla riservatezza (Dati personali)

Ai sensi dell'art. 24, comma 7, L. 241/90, l'Accesso difensivo prevale sulla protezione dei diritti personali semplici (nel caso di specie il T.A.R. ha riconosciuto al coniuge divorziato, che aspirava ad ottenere in sede giudiziale la modifica delle condizioni economiche del divorzio con particolare riferimento all’assegno di mantenimento dei figli, il diritto ex art. 24 comma 7 L. 241/90 di accedere alla documentazione relativa agli assegni familiari percepiti dall’ex coniuge dal suo datore di lavoro pubblico (richiesta, provvedimento di accoglimento, cedolini dello stipendio dai quali risultano le somme percepite, ecc.) [vedi Scheda Diritto alla riservatezza delle persone fisiche (L. 241/90)].
 

Leggi Tutto

T.A.R. Lazio Roma - Sentenza n. 13498 del 24/12/2021

SOGGETTI PASSIVI (L. 241/90) (SOGGETTI PRIVATI - Gestori di pubblico servizio)

Il T.A.R. ribadisce che un giornalista in servizio presso la RAI che ha partecipato ad una procedura selettiva interna per la copertura di posizioni di capo redattore ha diritto di accedere a tutti gli atti della procedura conclusasi con l'assegnazione dell'incarico ad altri giornalisti (atti con cui sono stati determinati i criteri di valutazione, domande e curricula, verbali di colloqui, verbali di valutazione, ecc.); ciò in quanto << Lo svolgimento del servizio pubblico e la destinazione delle relative risorse avviene anche attraverso l’impiego di personale giornalistico, che comunque avviene attraverso una selezione, sia o meno regolata dalla contrattazione collettiva o dalla legge, per cui la conoscenza della documentazione relativa è inerente lo svolgimento del pubblico servizio in questione ed è soggetta al regime della “trasparenza” >> [vedi Scheda Casistica di soggetti privati esercenti "attività di pubblico interesse"].
 

Leggi Tutto

T.A.R. Lombardia Milano - Sentenza n. 2899 del 23/12/2021

MISURE ORGANIZZATIVE (L. 241/90) (Amministrazione digitale)

Per il T.A.R. è legittimo il diniego di un'istanza di accesso presentata senza rispettare la seguente disposizione pubblicata sul sito istituzionale del Comune di Milano: << Dall’11 dicembre 2020 è disponibile un servizio online per la presentazione delle istanze di visura dei fascicoli edilizi attraverso un form guidato che consente una facile compilazione e fornisce un immediato riscontro del protocollo assegnato. La medesima piattaforma consente una gestione integrata di tutto il flusso delle visure, che comprende la gestione degli appuntamenti in digitale, le copie degli atti, la trasmissione dei fascicoli già digitalizzati, le varie comunicazioni di riscontro nonché la verifica dello stato della pratica. La presentazione delle istanze di visura dovrà avvenire esclusivamente mediante la compilazione del form guidato online … >>. Il richiedente che ha presentato istanza di accesso con una diversa modalità non può rifiutarsi di osservare le istruzioni ivi indicate senza neppure sperimentare le eventuali difficoltà attuative, essendo anch’egli tenuto all’onere di diligenza e di leale collaborazione nei confronti della P.A. [sulla questione vedi Scheda Misure organizzative (L. 241/90)].
 

Leggi Tutto

T.A.R. Sicilia Catania - Sentenza n. 3893 del 23/12/2021

DISCIPLINE SPECIALI - ACCESSO AGLI ATTI DEI PROCEDIMENTI EDILIZI

Il proprietario di un immobile al quale si accede per mezzo di una stradella interpoderale sulla quale un privato ha installato una recinzione ha diritto, ai sensi della Legge 241/90 e del D.Lgs. 97/2016, di accedere agli atti con cui il Comune ha autorizzato l’apposizione di tale manufatto edilizio [sulla questione dell'accesso civico generalizzato agli atti dei procedimenti edilizi vedi Scheda Accesso agli atti dei procedimenti edilizi].
 

Leggi Tutto

T.A.R. Campania Salerno - Sentenza n. 2881 del 22/12/2021

ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO (LIMITAZIONI - Interessi economici e commerciali)

Va accolta l’istanza di accesso civico generalizzato alla licenza rilasciata dalla Prefettura, ai sensi dell’art. 134 T.U.L.P.S., ad una società per l’attività di vigilanza privata, nonché agli atti di perfezionamento della richiesta di estensione della medesima licenza, se la controinteressata si limita ad affermare genericamente l’esistenza di “segreti tecnici e commerciali” senza fornirne la prova; ciò anche in considerazione della possibilità di tutelare gli eventuali segreti mediante cancellature ed omissis [vedi Scheda Limitazioni relative a tutela di interessi privati (art. 5-bis comma 2 D.Lgs. 33/2013)].
 

Leggi Tutto

Consiglio di Stato sez. IV - Sentenza n. 8476 del 21/12/2021

LIMITAZIONI DEL DIRITTO DI ACCESSO (L. 241/90) (Procedimenti tributari)

Ai sensi dell'art. 15, comma 2, lett. c) del Regolamento dell’Agenzia delle Entrate del 4 agosto 2020 (Disposizioni in materia di accesso documentale, accesso civico semplice e accesso civico generalizzato) è vietato l'accesso agli atti di carattere generale ed organizzativo concernenti i criteri di selezione dei contribuenti soggetti a controllo fiscale [vedi Scheda su Procedimenti tributari].
 

Leggi Tutto

T.A.R. Emilia Romagna Bologna - Sentenza n. 1032 del 20/12/2021

DISCIPLINE SPECIALI - ACCESSO AI DATI CATASTALI

Il proprietario di un immobile che ha interesse a regolarizzarlo in vista della sua vendita ha diritto, ai sensi della L. 241/90, di accedere alla copia della denuncia di variazione catastale presentata in passato ed all’atto di stima e di classamento adottati dall’Agenzia delle Entrate per l’attribuzione della rendita catastale [vedi Scheda Accesso ai dati catastali].
 

Leggi Tutto

T.A.R. Puglia Lecce - Sentenza n. 1819 del 14/12/2021

QUALIFICAZIONE DELL'ISTANZA DI ACCESSO

Facendo applicazione del criterio sostanzialistico di qualificazione dell'istanza di accesso, il T.A.R. afferma che se quest'ultima è formulata ai sensi della Legge 241/90 e del D.Lgs. 33/2013 ma risulta motivata con riferimento ad un preciso interesse diretto, concreto e attuale corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata ai documenti richiesti, essa va qualificata ai sensi della L. 241/90 [sulla questione vedi Scheda Qualificazione dell'istanza di accesso].
 

Leggi Tutto

Consiglio di Stato sez. V - Sentenza n. 8342 del 14/12/2021

OGGETTO DELL'ACCESSO (L. 241/90) (Atti afferenti alla funzione giurisdizionale)

Le relazioni predisposte dai Servizi sociali del Comune, su incarico di un organo giudiziario (Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni, Tribunale per i Minorenni, Tribunale Ordinario o Giudice tutelare), sulle condizioni psico-sociali dei minori << non possono essere considerate alla stregua di documenti amministrativi perché sono formate su impulso dell’Autorità giudiziaria ed entrano nel relativo procedimento per essere disponibili nei modi e nei limiti che quel procedimento prevede >> [si tratta del primo pronunciamento del Consiglio di Stato sulla controversa questione; per un'ampia analisi della stessa vedi Scheda Atti afferenti alla funzione giurisdizionale e risposta al quesito n. 5/2020 in https://www.dirittoaccesso.it/quesiti/archivio].
 

Leggi Tutto

Consiglio di Stato sez. IV - Sentenza n. 8333 del 14/12/2021

SOGGETTI ATTIVI (L. 241/90) - Soggetti portatori di interessi collettivi, diffusi e generali)

In tema di accesso, la posizione delle associazioni portatrici di interessi diffusi non si differenzia da quella dei singoli individui, occorrendo in entrambi i casi un interesse diretto, concreto ed attuale alla conoscenza documentale. Nel caso di specie la IV Sezione del Consiglio di Stato (confermando T.A.R. Roma n. 2147/2021) ha ritenuto che il Codacons non fosse legittimato ad accedere ai documenti relativi all'attività di accertamento e di ispezione espletata dalla Banca d’Italia nei confronti di una banca commissariata, in quanto difettava il nesso tra l’esigenza conoscitiva e le finalità statutarie dell’associazione, che non prevedono un sindacato ispettivo generale sull’operato della Banca d’Italia; ciò ancorchè, in relazione alla medesima vicenda, il Codacons aveva presentato esposti e si era costituito parte civile nei processi penali a carico dei singoli responsabili [vedi Scheda su Soggetti portatori di interessi collettivi, diffusi e generali].
 

Leggi Tutto

T.A.R. Piemonte Torino - Sentenza n. 1176 del 13/12/2021

ACCESSO CIVICO (Soggetti passivi)

Se una Legge regionale prevede espressamente che un soggetto privato che esercita funzioni di pubblico interesse debba essere assoggettato alla disciplina della trasparenza di cui al D.Lg. 33/2013, non è necessario appurare la ricorrenza degli altri requisiti previsti dall'art. 2-bis, comma 3, D.Lgs. 33/2013 (nel caso di specie trattavasi dell'Ambito Territoriale di Caccia che, per espressa previsione dell'art. 11 della Legge Regione Piemonte n. 5/2018, è soggetto all'applicazione del D.Lgs. 33/2013) [vedi Scheda SOGGETTI PASSIVI (accesso civico)].
 

Leggi Tutto

T.A.R. Piemonte Torino - Sentenza n. 1159 del 09/12/2021

DISCIPLINE SPECIALI - ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE CONTRATTUALI (Segreti tecnici e commerciali)

Se l'opposizione del controinteressato all'accesso dell'offerta tecnica e delle sue giustificazioni è fondata sulla esistenza di un "segreto commerciale", occorre che egli fornisca la prova dei requisiti previsti dall'art. 98 D.Lgs. 30/2005 (nel caso di specie il T.A.R. ha ritenuto che non fosse sufficiente la dichiarazione dell’aggiudicatario di un appalto di servizi per nidi d’infanzia secondo la quale l'offerta e le relative giustificazioni << contengono sia il know-how aziendale, risultato di lunghe e approfondite ricerche scientifiche e pedagogiche, nonché psicologiche ed educative, sia in relazione alle peculiari caratteristiche del servizio offerto, sia in relazione al team di professionisti dalle spiccate doti che hanno contribuito all'elaborazione del progetto tecnico proposto frutto di anni di lavoro, studio, esperienze, approfondimenti e investimenti, capacità organizzative, ricerche di management aziendale, processi organizzativi e lavorativi, che indubitabilmente ne caratterizzano l'identità imprenditoriale, considerato il peculiare settore di cui trattasi, la cui divulgazione non è consentita”, senza alcuna esposizione e comprova dei requisiti del “segreto commerciale” previsti dall’art. 98 D.Lgs. 30/2005) [vedi Scheda su Esclusioni (accesso agli atti delle procedure contrattuali)].
 

Leggi Tutto

T.A.R. Piemonte Torino - Sentenza n. 1156 del 09/12/2021

DISCIPLINE SPECIALI - ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE CONTRATTUALI (Titolarità attiva) - OGGETTO (L. 241/90) (Accesso ai documenti amministrativi già pubblicati)

L'accesso agli atti soggetti a pubblicazione obbligatoria (ad esempio ex art. 29 D.Lgs. 50/2016) non richiede la necessità di manifestare e motivare l’istanza ai sensi dell’art. 22 e tantomeno ai sensi dell’art. 24, comma 7, L. 241/90 (nel caso di specie l’impresa appaltatrice che si era vista annullare l’aggiudicazione perché sprovvista di qualificazione professionale per la categoria di lavori appaltati chiedeva di accedere agli atti della procedura con la quale la stazione appaltante aveva successivamente aggiudicato i medesimi lavori ad altra ditta, al fine di verificare se essa era provvista della qualificazione richiesta) [vedi Schede Accesso agli atti delle procedure contrattuali e Accesso ai documenti amministrativi già pubblicati].
 

Leggi Tutto

T.A.R. Toscana Firenze - Sentenza n. 1620 del 06/12/2021

DISCIPLINE SPECIALI - ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE CONTRATTUALI (Segreti tecnici e commerciali)

Per il T.A.R. i "campioni" di prodotto richiesti dal bando di gara per le pubbliche forniture non sono "documenti amministrativi" ex art. 22 L. 241/90 sui quali è possibile esercitare il diritto di accesso ex art. 53 D.Lgs. 50/2016 [sulla questione ed anche per la tesi contraria vedi Scheda su Esclusioni (accesso agli atti delle procedure contrattuali)].
 

Leggi Tutto

T.A.R. Lombardia Brescia - Sentenza n. 1015 del 03/12/2021

ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO (OGGETTO - Dati e documenti già pubblicati) (PROCEDIMENTO - Istanze massive)

Per il T.A.R. l’accesso civico generalizzato non può essere esercitato su dati e documenti già pubblicati [per l'esame critico della questione vedi Scheda su OGGETTO (accesso civico)]. Secondo gli stessi Giudici amministrativi,  non è accoglibile l’istanza di accesso a tutte le delibere e/o le determinazioni con cui il Comune ha utilizzato i contributi erogatigli dallo Stato per finanziare interventi di sostegno economico e sociale per l’emergenza sanitaria da Covid-19, richiedendo il soddisfacimento di tale istanza la ricerca e la individuazione di una serie considerevole di atti  riguardanti una pluralità di interventi Fase di iniziativa (accesso civico)].

 

Leggi Tutto

T.A.R. Campania Napoli - Sentenza n. 7711 del 01/12/2021

LIMITAZIONI DEL DIRITTO DI ACCESSO (L. 241/90) (Pareri legali)

Il contribuente che si è visto rigettare dall’Amministrazione finanziaria un’istanza di annullamento in autotutela amministrativa di un atto impositivo ha diritto di accedere al parere reso dalla Direzione regionale dell’Agenzia della Entrate ex art. 4 D.M. 37/1997 ed alla relativa richiesta della Direzione provinciale o comunque ha diritto di sapere se detto parere non è stato reso, trattandosi di un atto endoprocedimentale previsto dalla norma; e ciò anche se sull’atto impositivo pende un giudizio davanti alla Commissione tributaria, stante l’autonomia del procedimento di riesame [vedi Scheda su Pareri legali].
 

Leggi Tutto

Consiglio di Stato sez. V - Sentenza n. 7991 del 30/11/2021

SOGGETTI ATTIVI (L. 241/90)

Nel confermare T.A.R. Genova n. 1/2021 e ribadire la concezione ampia della "strumentalità" dell'accesso documentale, la V Sezione del Consiglio di Stato sottolinea la necessità di tenere distinta la legittimazione attiva all’accesso ex art. 22 L. 241/90 dall’accesso difensivo ex art. 24, comma 7, L. 241/90 [vedi Scheda su Soggetti attivi (L. 241/90)].
 

Leggi Tutto

T.A.R. Veneto Venezia - Sentenza n. 1433 del 30/11/2021

SOGGETTI ATTIVI (L. 241/90) (Legittimazione del denunciato)

Va accolta l’istanza di un’impresa produttrice di fertilizzanti organici naturali che, dopo avere appreso dalla stampa e dai social network della esistenza di numerose segnalazioni ed esposti presentati dagli abitanti della zona in ordine alle emissioni provenienti dal suo stabilimento, chiede al Comune di avere copia di tali atti con i nominativi oscurati, al fine di tutelare la propria immagine aziendale e difendersi nei procedimenti amministrativi e penali avviati nei suoi confronti [vedi Scheda su Legittimazione del denunciante e del denunciato nei procedimenti ispettivi, sanzionatori e disciplinari].
 

Leggi Tutto

T.A.R. Lazio Roma - Sentenza n. 12311 del 29/11/2021

OGGETTO (L. 241/90) (Diritto di informazione) (Accesso ai documenti amministrativi già pubblicati)

Colei che si è utilmente collocata nella graduatoria di un istituto scolastico e che rivendica il diritto al risarcimento del danno da perdita di chances per la mancata assunzione ha diritto di conoscere dall’Amministrazione se in determinate annualità sono state attribuite supplenze relativamente alla sua figura professionale e, in caso affermativo, la durata ed il numero di ore lavorate [vedi Scheda su Oggetto (L. 241/90)]; e ciò anche alcune di queste informazioni erano contenute in atti soggetti a pubblicazione obbligatoria per legge [vedi Scheda su Accesso ai documenti amministrativi già pubblicati].
 

Leggi Tutto

Pagina 1 di 62