T.A.R. Lazio Roma - Sentenza n. 3319 del 19/02/2024

LIMITAZIONI (L. 241/90) (Diritto d'autore)

Il partecipante ad una prova selettiva indetta dalla Guardia di Finanza ha diritto di accedere alla documentazione relativa ai test intellettivi attitudinali anche se questi costituiscono opere dell’ingegno protette dal diritto d’autore e l’Amministrazione intenda riutilizzare detta documentazione in successive procedure concorsuali, atteso che le norme in materia di diritto di autore e di proprietà intellettuale non precludono la riproduzione, ma solo lo sfruttamento economico dell’atto riprodotto e, non essendo l’accesso lesivo di tale diritto, l’ostensione va consentita nelle forme richieste dall’interessato (estrazione di copia); ciò a condizione che delle informazioni ottenute venga fatto un uso appropriato, ossia esclusivamente in maniera funzionale all’interesse fatto valere con l’istanza di accesso, in quanto ciò costituisce non solo la funzione per cui è consentito l’accesso stesso, ma anche il limite di utilizzo dei dati appresi [vedi Scheda Diritto d'autore sulle opere dell'ingegno].
 

ATTENZIONE: questo documento è riservato agli abbonati. Per accedere ad esso, inserisci le chiavi di accesso nelle sottostanti caselle.