T.A.R. Lombardia Milano - Sentenza n. 3222 del 29/12/2023

DISCIPLINE SPECIALI - DIRITTO DI INFORMAZIONE DEI CONSIGLIERI COMUNALI, PROVINCIALI E REGIONALI

Per il T.A.R. non è ammissibile l’istanza con cui un Consigliere comunale chiede ad un Consorzio pubblico a cui è affidatala la gestione di beni comunali copia di tutte le determine e di tutti i contratti di appalto adottate e sottoscritti dal predetto ente negli ultimi due anni (n. 678 documenti), essendo onere del Consigliere selezionare preventivamente il materiale di suo interesse per lo svolgimento del mandato e ciò quand’anche fosse possibile utilizzare mezzi informatici per soddisfare la richiesta [vedi Scheda Diritto di informazione dei Consiglieri comunali,provinciali e regionali - Procedimento].

ATTENZIONE: questo documento è riservato agli abbonati. Per accedere ad esso, inserisci le chiavi di accesso nelle sottostanti caselle.