Consiglio di Stato - Sentenza n. 9603 del 03/11/2022

LIMITAZIONI DEL DIRITTO DI ACCESSO (L. 241/90) (Accesso difensivo ex art. 24 comma 7 L. 241/90) - ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO (Soggetti attivi)

L’istanza di accesso documentale ex L. 241/90 agli atti di nomina di un dipendente regionale a verificatore in una causa pendente davanti al G.A., proposta da una delle parti processuali al fine di verificare l’insussistenza di cause di incompatibilità ex art. 19 c.p.a., non può essere respinta dalla Regione assumendo l’insussistenza di cause di incompatibilità e la decadenza a far valere tale doglianza nell’ambito della predetta causa già definita dal G.A. (conferma T.A.R. Napoli 2022/5639) [vedi Scheda Criteri di valutazione della "necessità di difesa"].
Detta istanza va accolta anche quale accesso civico generalizzato ex D.Lgs. 97/2016, in considerazione della natura degli atti richiesti comportanti una spesa a carico dell’erario [vedi Scheda Casistica di limitazioni ex art. 5-bis comma 2 lett. a) D.Lgs. 33/2013].
D'altra parte, << .. la ricorrenza di un interesse personale del richiedente non esclude la concorrenza di un interesse generale al controllo della legittimità e correttezza dell’operato dell’amministrazione … . 18. D’altra parte l’effettiva concorrenza tra interesse individuale e interesse generale … in capo all’istante è logico corollario dell’ammissibilità di un’istanza di accesso cumulativa, formulata ai sensi dell’art. 22 e ss. L. 241/1990 sia ai sensi dell’art. 5 d.lgs. 33/2013 (Ad. Plen. 2 aprile 2020, n. 10). >> [vedi Scheda SOGGETTI ATTIVI (accesso civico)].
 

ATTENZIONE: questo documento è riservato agli abbonati. Per accedere ad esso, inserisci le chiavi di accesso nelle sottostanti caselle.