T.A.R. Lombardia Brescia - Sentenza n. 902 del 02/11/2021

SOGGETTI ATTIVI (L. 241/90) (Legittimazione del denunciante)

L’avvocato che ha presentato un esposto al competente Consiglio Distrettuale di Disciplina (CDD) nei confronti di un collega ha diritto di accedere agli atti del relativo procedimento disciplinare (relazione istruttoria, memorie difensive ed ogni altro atto citato nel provvedimento finale) se l’interesse ostensivo è volto alla acquisizione degli elementi informativi necessari finalizzata ad ottenere una riparazione morale o materiale per una lesione subita e ciò anche se detto procedimento si è concluso con un’archiviazione [vedi Scheda su Legittimazione del denunciante e del denunciato nei procedimenti ispettivi, sanzionatori e disciplinari].
 

ATTENZIONE: questo documento è riservato agli abbonati. Per accedere ad esso, inserisci le chiavi di accesso nelle sottostanti caselle.