T.A.R. Abruzzo Pescara - Sentenza n. 431 del 25/10/2021

PROCEDIMENTO (L. 241/90) (Fase di iniziativa - Istanza massiva) (Fase istruttoria - Comunicazione ex art. 10-bis L. 241/90) - DISCIPLINE SPECIALI - Accesso agli atti delle procedure contrattuali

In caso di c.d. "istanza massiva" riguardante una cospicua mole di documenti, la necessità di coniugare il principio di trasparenza con quello del buon andamento dell’azione amministrativa può anche esitare in un provvedimento di accoglimento/diniego parziale dell’istanza, in proporzione all’interesse ostensivo fatto valere [vedi Scheda su Procedimento (L. 241/90) - Fase di iniziativa].
L’art. 10-bis L. 241/90 non si applica al procedimento di accesso ai documenti amministrativi [vedi Scheda su Procedimento (L. 241/90) - Fase istruttoria].
La legittimazione all'accesso agli atti della procedura contrattuale va riconosciuta anche al soggetto che, pur non avendo partecipato alla procedura di gara, dimostri che detti documenti siano suscettibili di produrre nei suoi confronti effetti diretti o indiretti (nel caso di specie il T.A.R. ha riconosciuto ai genitori di un minore frequentante un corso di nuoto in una piscina comunale e che lamentava disservizi nella gestione dell’impianto il diritto di accedere agli atti di gara ed a quelli di esecuzione del contratto di affidamento al fine di verificare l’adempimento degli obblighi contrattuali da parte del gestore) [sulla questione e sui indirizzi in merito vedi Scheda su Accesso agli atti delle procedure contrattuali].
 

ATTENZIONE: questo documento è riservato agli abbonati. Per accedere ad esso, inserisci le chiavi di accesso nelle sottostanti caselle.