Consiglio di Stato sez. III - Sentenza n. 6220 del 06/09/2021

ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO (PROCEDIMENTO - Fase di iniziativa)

Anche per l'accesso civico generalizzato vale il limite delle "istanze massive", che la P.A. può disattendere laddove risultino "eccessivamente onerose" in termini organizzativi e di carico di lavoro (nel caso di specie il Consiglio di Stato ha confermato la legittimità del diniego dell’istanza di accesso volta ad ottenere dal Ministero dell’Interno tutti i dati relativi al codice fiscale ed alla partita iva dei soggetti gestori dei centri di accoglienza per richiedenti asilo, in quanto il suo soddisfacimento, presupponente l’acquisizione di tali dati non immediatamente disponibili, sarebbe stata << eccessivamente onerosa per l’Amministrazione, al punto da paralizzarne l’attività ordinaria per lungo tempo, trattandosi di un numero considerevole. >> [la questione è ampiamnete trattata nella Scheda Fase di iniziativa (accesso civico)].
 

ATTENZIONE: questo documento è riservato agli abbonati. Per accedere ad esso, inserisci le chiavi di accesso nelle sottostanti caselle.