Consiglio di Stato sez. VI - Sentenza n. 4004 del 24/05/2021

SOGGETTI PASSIVI (L. 241/90) (Soggetti privati - Gestori di pubblico servizio - RAI) - PROCEDIMENTO (L. 241/90) (Istanze massive)

La VI Sezione del Consiglio di Stato conferma che la disciplina dell'accesso documentale si applica anche a RAI s.p.a. in quanto gestore un pubblico servizio ed anche in relazione ai procedimenti di selezione del personale (nel caso di specie il Giudice di secondo grado ha confermato TAR Roma 2019/9347 che aveva aveva accertato il diritto di un giornalista partecipante ad una procedura di selezione pubblica per l’assunzione in RAI, utilmente collocatosi in graduatoria, di accedere agli elaborati scritti ed agli atti valutazione delle prove concorsuali degli altri concorrenti al fine di verificare la corretta applicazione delle norme sullo scorrimento della graduatoria) [vedi Scheda su Casistica di soggetti privati esercenti "attività di pubblico interesse"].
Nel contempo, la stessa Sezione, << anche al fine di mitigare l'impatto sugli uffici dell'esecuzione dell'ordine ostensivo >>, ha disposto che RAI s.p.a. individui con sorteggio un campione significativo di almeno n. 20 partecipanti in relazione ai quali effettuare la ostensione degli elaborati e delle schede di valutazione [per la questione delle c.d. "istanze massive" vedi Scheda su Fase di iniziativa].
 

ATTENZIONE: questo documento è riservato agli abbonati. Per accedere ad esso, inserisci le chiavi di accesso nelle sottostanti caselle.