T.A.R. Lazio Roma - Sentenza n. 5210 del 04/05/2021

LIMITAZIONI DEL DIRITTO DI ACCESSO (L. 241/90) (Diritto alla riservatezza - Accesso difensivo ex art. 24 comma 7 L. 241/90)

La vedova di un carabiniere rimasto ucciso da un colpo di arma da fuoco esploso da un collega ha diritto di accedere al foglio matricolare e agli eventuali atti disciplinari comminati nei confronti dello stesso al fine di difendere il proprio diritto al risarcimento del danno e ciò a prescindere da ogni valutazione in ordine alla "concreta utilità" della documentazione ai fini giudiziali ed anche se l’art. 1050, comma 1, lett. i) e l) D.P.R. 90/2020 prevede l’esclusione dell’accesso a detta documentazione [vedi Schede su Diritto alla riservatezza delle persone fisiche (L. 241/90 e Accesso difensivo (art. 24 comma 7 L. 241/90)].
 

ATTENZIONE: questo documento è riservato agli abbonati. Per accedere ad esso, inserisci le chiavi di accesso nelle sottostanti caselle.