Consiglio di Stato sez. VI - Sentenza n. 2005 del 09/03/2021

OGGETTO (L. 241/90) (Atti di procedure concorsuali a tutela della par condicio creditorum) (Documenti inesistenti)

La VI Sezione del Consiglio di Stato (Pres. Montedoto; Est. Toschei) conferma l'indirizzo in base al quale tutti gli atti della procedura di amministrazione straordinaria soggiacciono alla disciplina dell'accesso documentale ex L. 241/90, compresi quelli aventi natura privatistica e negoziale (nel caso di specie si trattava di un'istanza con cui una società cessionaria di un credito vantato da altra società nei confronti della procedura di amministrazione straordinaria chiedeva di accedere, ai sensi dell'art. 24, comma 7, L. 241/90, ai contratti ed alla documentazione relativa al rapporto di credito) [sulla questione vedi Scheda su Atti di procedure concorsuali a tutela della par condicio creditorum].
Nel contempo, la Sezione consolida il più recento orientamento in base al quale spetta alla P.A., anche in ragione del nuovo art. 1, comma 2-bis, L. 241/90, il dovere di assumersi la responsabilità di dichiarare espressamente e formalmente l'eventuale mancata detenzione o custodia dei documenti richiesti [sulla controversa questione vedi Scheda su OGGETTO (L. 241/90)].
 

ATTENZIONE: questo documento è riservato agli abbonati. Per accedere ad esso, inserisci le chiavi di accesso nelle sottostanti caselle.