Consiglio di Stato sez. III - Sentenza n. 5872 del 06/10/2020

PROCEDIMENTO (L. 241/90) (Fase di iniziativa)

Il diritto di accesso documentale ex L. 241/90 è esercitabile dai diretti interessati da un procedimento amministrativo mediante un rappresentante anche se il provvedimento, in base a specifiche disposizioni di legge, deve essere notificato personalmente per la produzione di determinati effetti giuridici (es. provvedimento recettizio) (fattispecie relativa ad un diniego di permesso di soggiorno che, ai sensi dell’art. 3, comma 3, D.P.R. 394/1999, deve essere consegnato a mani proprie o notificato personalmente al richiedente) [vedi Scheda su Procedimento (L. 241/90) - Fase di iniziativa].
 

ATTENZIONE: questo documento è riservato agli abbonati. Per accedere ad esso, inserisci le chiavi di accesso nelle sottostanti caselle.