T.A.R. Toscana Firenze - Sentenza n. 1155 del 05/10/2020

SOGGETTI ATTIVI (L. 241/90) - ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO (Oggetto)

In relazione ad un'istanza di accesso (documentale e civico generalizzato) presentata dal concessionario di un'area portuale volta ad ottenere copia degli atti relativi ad una concessione rilasciata ad altra impresa operante nel medesimo porto (istanza di concessione e relativi allegati, atti di verifica di eventuali inadempimenti, dati riguardanti i traffici, ecc.) il T.A.R. afferma che: 1) il richiedente non ha un interesse diretto, concreto ed attuale all'accesso documentale ex L. 241/90, trattandosi di un interesse di mero fatto [sulla questione, rispetto alla quale esiste anche altro e più consistente indirizzo giurisprudenziale, vedi Scheda su Soggetti attivi (L. 241/90)]; 2) l'interesse conoscitivo può prevalere sul segreto industriale e commerciale soltanto se si tratta di accesso difensivo ex art. 24, comma 7, L. 241/90 [vedi Scheda su Segreto industriale e commerciale]; 3) l'accesso civico generalizzato non può riguardare dati che richiedono elaborazione da parte dell'Amministrazione [sulla questione vedi Scheda su  Accesso civico - Oggetto].
 

ATTENZIONE: questo documento è riservato agli abbonati. Per accedere ad esso, inserisci le chiavi di accesso nelle sottostanti caselle.