T.A.R. Lazio Roma - Sentenza n. 8369 del 20/07/2020

OGGETTO (L. 241/90) - Diritto di accesso e diritto di informazione

Non può essere accolta l’istanza di accesso ex L. 241/90 volta ad ottenere dalla P.A. l’elenco delle persone che hanno partecipato ad una procedura straordinaria di selezione del personale con i rispettivi recapiti, atteso che (a prescindere dalle limitazioni derivanti dalla tutela del diritto alla riservatezza) si tratterebbe di elaborare una pluralità di dati relativi ad un numero molto elevato di soggetti, vietata dall’art. 2, comma 2, D.P.R. 184/2006 [vedi Scheda su Oggetto (L. 241/90)].
IL CASO: una cooperativa sociale operante nell'ambito dei servizi socio-assistenziali chiedeva al Dipartimento della Protezione civile presso la Presidenza del Consiglio l'elenco degli infermieri non assunti che avevano presentato domanda nell'ambito della procedura di reclutamento avviata per fare fronte all'emergenza sanitaria Covid, con i relativi recapiti. Il T.A.R. conferma la legittimità del diniego, oltre che per motivi di riservatezza dei dati personali, anche perhè l'istanza non concerne un "documento amministrativo" ex art. 22 Legge 241/90.
 

ATTENZIONE: questo documento è riservato agli abbonati. Per accedere ad esso, inserisci le chiavi di accesso nelle sottostanti caselle.