T.A.R. Lazio Roma - Sentenza n. 3107 del 10/03/2020

DISCIPLINE SPECIALI - ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE CONTRATTUALI (Titolarità attiva)

Aderendo all'indirizzo più restrittivo, il T.A.R. Roma ribadisce che il concorrente escluso dalla gara con provvedimento divenuto definitivo (in quanto impugnato con ricorso respinto con sentenza passata in giudicato) non è legittimato ad accedere agli atti relativi all’aggiudicazione ad altro concorrente ed ai conseguenti atti contrattuali (nel caso di specie l'istanza era volta ad accedere agli atti di proroga del contratto d'appalto) [per la questione e per i diversi indirizzi in merito, vedi Scheda su Accesso agli atti delle procedure contrattuali].

ATTENZIONE: questo documento è riservato agli abbonati. Per accedere ad esso, inserisci le chiavi di accesso nelle sottostanti caselle.