Consiglio di Stato sez. V - Sentenza n. 1333 del 21/02/2020

SOGGETTI ATTIVI (L. 241/90) (Lite pendente sulla situazione giuridica sottesa al diritto di accesso)

In attesa che sulla questione si pronunci l'Adunanza Plenaria, la V Sezione del Consiglio di Stato (Pres. Caringella; Est. Rotondano) conferma l'indirizzo prevalente secondo il quale la possibilità di ottenere copia di documenti nell'ambito di un procedimento giudiziario davanti al Giudice ordinario, tramite l'ordine di esibizione ex art. 210 c.p.c., non priva l'interessato della sua legittimazione all’esercizio del diritto di accesso ex L. 241/90, essendo questi libero di scegliere tra le due vie (fattispecie in cui il richiedente l'accesso documentale ex L. 241/90 aveva già proposto istanza istruttoria ex art. 210 c.p.c. al Giudice civile al fine di ottenere i medesimi documenti richiesti alla P.A.) [per l'ampia analisi della questione e dei due orientamenti in campo, vedi Scheda su Soggetti attivi (L. 241/90) - Lite pendente sulla situazione giuridica soggettiva sottesa al diritto di accesso].
 

ATTENZIONE: questo documento è riservato agli abbonati. Per accedere ad esso, inserisci le chiavi di accesso nelle sottostanti caselle.