T.A.R. Lazio Roma - Sentenza n. 766 del 21/01/2020

LIMITAZIONI DEL DIRITTO DI ACCESSO (L. 241/90) - Diritto alla riservatezza

Il T.A.R. Lazio si pronuncia sulla comparazione di interessi in tema di accesso ai "dati sensibilissimi" ai sensi dell'art. 24, comma 7, Legge 241/90 e dell'art. 60, comma 1, Codice privacy (trattavasi di un'istanza di accesso alla documentazione sanitaria di una persona ricoverata in ospedale per motivi psichiatrici motivata con la necessità di dimostrare l’inattendibilità delle sue dichiarazioni nell’ambito di un procedimento penale scaturito da una sua querela) [per i diversi indirizzi giurisprudenziali sul punto vedi Scheda su Diritto alla riservatezza (L. 241/90)].

ATTENZIONE: questo documento è riservato agli abbonati. Per accedere ad esso, inserisci le chiavi di accesso nelle sottostanti caselle.