Consiglio di Stato Sez. VI - Sentenza n. 5702 del 13/08/2019

ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO (SOGGETTI ATTIVI - Controllo sulle finalità dell'istanza) (PROCEDIMENTO - Istanze massive)

La VI^ Sezione del Consiglio di Stato (Pres. Santoro - Est. Russo) si pronuncia sui diversi profili dell'istituto dell'accesso civico generalizzato, aderendo alla tesi della necessità del controllo sulle finalità dell'istanza [sulla vexata quaestio della "funzionalizzazione" dell'istituto e sui diversi indirizzi in merito, vedi Scheda su Accesso civico - Soggetti attivi]. A proposito delle c.d. "istanze massive", discostandosi dalla posizione ministeriale (Circolare Dipartimento Funzione Pubblica n. 2/2017) e dalla giurisprudenza dei T.A.R., afferma che il "dialogo cooperativo" volto alla ridefinizione dell'oggetto della richiesta è una "mera facoltà" dell'Amministrazione e non già un obbligo [sull'argomento, vedi Scheda su Accesso civico - Procedimento - Fase di iniziativa] (riforma T.A.R. Napoli n. 2486/2019].
 

ATTENZIONE: questo documento è riservato agli abbonati. Per accedere ad esso, inserisci le chiavi di accesso nelle sottostanti caselle.