T.A.R. Calabria Reggio Calabria - Sentenza n. 278 del 19/04/2019

OGGETTO (L. 241/90) - Diritto di accesso e diritto di informazione

Sulla scia dell'indirizzo tradizionale della giurisprudenza, il T.A.R. stabilisce che non può essere accolta l’istanza del soggetto che, dopo avere ricevuto dal Comune il diniego all’assegnazione di un alloggio popolare, chiede di avere copia della documentazione contenente tutta una serie di informazioni concernenti l’attività svolta dall'Ente in tema di assegnazione di alloggi popolari (numero degli alloggi di proprietà, numero degli alloggi assegnati, con indicazione dei termini di durata, ecc.), non potendosi esigere dalla P.A. in sede di accesso ex L. 241/90 un’attività di ricerca e di elaborazione statistica di dati volta ad un controllo generalizzato del suo operato [per l'analisi dei diversi orientamenti in tema di rapporti tra diritto di accesso e diritto di informazione, vedi Scheda su Oggetto (L. 241/90)].

ATTENZIONE: questo documento è riservato agli abbonati. Per accedere ad esso, inserisci le chiavi di accesso nelle sottostanti caselle.