T.A.R. Lombardia Brescia - Ordinanza n. 186 del 25/02/2019

OGGETTO (L. 241/90) (Atti afferenti alla funzione giurisdizionale) - Diritto all'informazione

Secondo il T.A.R. Brescia, può formare oggetto di diritto di accesso ex L. 241/90 la documentazione formata dai Servizi sociali e dai soggetti da essi incaricati (educatori professionali) in esecuzione di provvedimenti adottati dal Tribunale dei Minorenni e riguardanti la frequentazione dei minori da parte dei genitori (verbali incontri avvenuti alla presenza di educatori professionali, relazioni inviate all’Autorità giudiziaria, ecc.), per finalità difensive nell’ambito dei relativi procedimenti giudiziari, nonchè per verificare l’attività svolta dai predetti soggetti [sulla dibattuta questione vedi Scheda su Atti afferenti alla funzione giurisdizionale]. Se, poi, vi è incertezza sulla identificazione dei documenti in possesso della P.A., “poiché il diritto di accesso viene normalmente esercitato in una condizione di asimmetria informativa che avvantaggia l’amministrazione, quest’ultima è tenuta, una volta compreso l’interesse del privato, a ristabilire l’equilibrio redigendo un elenco degli atti in suo possesso che potrebbero ricadere nel perimetro di quanto richiesto. E’ poi onere del privato integrare, in un termine ragionevolmente breve, la propria istanza di accesso.” [sul punto vedi amplius Diritto all'informazione].
 

ATTENZIONE: questo documento è riservato agli abbonati. Per accedere ad esso, inserisci le chiavi di accesso nelle sottostanti caselle.