T.A.R. Puglia Bari - Sentenza n. 1408 del 29/10/2019

LIMITAZIONI DEL DIRITTO DI ACCESSO (L. 241/90) (Accesso difensivo ex art. 24 comma 7 L. 241/90) - TUTELA GIUDIZIALE DAVANTI AL G.A.

Secondo il T.A.R. Bari, l'appaltatore impegnato davanti al Giudice Ordinario a contestare la risoluzione del contratto disposta dalla P.A. per grave inadempimento contrattuale non ha diritto di accedere ex art. 24, comma 7, L. 241/90 a quella documentazione che non ha alcun nesso logico-funzionale con i motivi di contestazione spesi nell’ambito di quel contenzioso giudiziale (nel caso di specie documenti afferenti agli esiti dei pregressi rapporti contrattuali intrattenuti dalla medesima P.A. con altri soggetti appaltatori) [per l'esame della controversa questione dei criteri in base ai quali valutare la "necessità di difesa", vedi Scheda su Accesso difensivo (art. 24, comma 7, L. 241/90)]. Aggiunge il T.A.R. che la reiterazione della medesima istanza di accesso dopo che sulla precedente si era già formato il silenzio-diniego ex art. 25, comma 4, L. 241/90, non impugnato dall'interessato, non riapre il termine decadenziale per proporre ricorso al G.A., che è pertanto irricevibile [vedi Scheda su Tutela giudiziale davanti al G.A.].
 

ATTENZIONE: questo documento è riservato agli abbonati. Per accedere ad esso, inserisci le chiavi di accesso nelle sottostanti caselle.