Quesito n. 21/2019 del 31/10/2019

Oggetto: Accesso civico generalizzato (Soggetti attivi – Controllo sulle finalità dell’istanza)

Quesito posto da una Città Metropolitana: "Considerando che la giurisprudenza maggioritaria aderisce alla tesi della funzionalizzazione dell'accesso generalizzato, quali strumenti ha l'operatore del diritto per capire se un'istanza di accesso generalizzato è tesa o meno al perseguimento degli interessi pubblici indicati nell'art. 5 comma 2 del D.Lgs. 33/2013 s.m.i.?".

Risposta

ATTENZIONE: questo documento è riservato agli abbonati. Per accedere ad esso, inserisci le chiavi di accesso nelle sottostanti caselle.